Complesso Monumentale Santuario delle Cappelle, Laino Borgo

Laino Borgo: il fascino del 'Santuario delle Cappelle'

Il santuario delle Cappelle, o del Santo Sepolcro, o di Maria Santissima dello Spasimo, si trova nel territorio comunale di Laino Borgo, immerso in un suggestivo paesaggio incontaminato che offre il Parco del Pollino.
Secondo la tradizione, il santuario fu realizzato nel 1557 da un devoto, Domenico Longo a seguito di un sogno avuto in cui gli apparvero i luoghi di Gerusalemme. Partì, allora, per la Terra Santa dove, dopo un viaggio di ben sette mesi, si trattenne solo undici giorni e ritornò con dei disegni che servirono per riprodurre fedelmente, sul modello della cappella fatta edificare da Sant'Elena, madre dell'imperatore Costantino, il Santuario, che fu detto della Madonna dello Spasimo o delle Cappelle, appunto perché originariamente vi furono costruite delle cappelline, tanto piccole che consentono appena la visita di una persona per volta.

Nel corso dei secoli il numero di cappelline aumentò; oggi se ne contano 15 e ognuna rappresenta qualche luogo importante della vita di Cristo, della Vergine e di altri personaggi biblici.
Si va dalla grotta di Betlemme alla crocifissione sul monte Calvario, dal sepolcro di san Giuseppe alla tomba di sant'Elena. Tutte le cappelle sono decorate con affreschi e arricchite da frasi tratte dal Vangelo.
Le prime cinque cappelline, edifici rustici con tetti a nicchia, ricordano la 'Nascita di Gesù nella grotta di Betlemme', la 'Buca della Santa Croce sul Calvario' e il 'Sepolcro di Gesù' eretto tra il, 20 febbraio del 1556 e il 18 febbraio del 1557. Seguono la piccola costruzione dove c'è l'affresco di Gesù risorto, la Pietra dell'Unzione e la cappellina dell'Ascensione di Gesù Cristo sul Monte Oliveto.

L'interno della chiesa è molto semplice e ad unica navata centrale. Il soffitto presenta un affresco che raffigura la Deposizione di Gesù; le pareti della chiesa annoverano solo due altari uno a destra e uno a sinistra dedicati alla Santissima Trinità e al Battesimo di Gesù.
Il Santuario conservava, al suo interno, l'effigie della Madonna dello Spasimo rappresentante la Vergine Maria Addolorata, depredata nel settembre del 2010 e un Gesù Bambino custodito all'interno dell'altare maggiore.
La facciata ha subìto molti rifacimenti nel corso dei secoli ed oggi si presenta di stile moderno datato alla fine del XIX secolo e con un'unica porta d'ingresso. Nel piazzale del Santuario è presente una fontana in pietra lavorata realizzata nel 1890 durante dei lavori di restauro.

Visite guidate ai santuari e chiese rupestri del Parco Nazionale del Pollino

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI CONTATTA L'A.S.D. POLLINO TRAIL:

Rimani aggiornato sulle nostre attività

Con la registrazione al servizio di newsletter, l'indirizzo email dell'utente viene inserito in una lista di contatti a cui potranno essere trasmessi messaggi email contenenti informazioni o aggiornamenti sulle attività svolte dalla associazione Pollino Trail, nel rispetto delle regole e dei principi previsti dal GDPR Reg. 679/16. L'utente ha la facoltà di rettificare, cancellare, limitare o opporsi all'uso e al trattamento dei dati personali raccolti. Per la lettura della informativa sulla privacy completa visitare la pagina "privacy policy".