Villa romana di Camerelle a Castrovillari

Rivenuta una villa rustica di età romana nel 1963

A sinistra del fiume Coscile sono state ritrovate, nel 1963, tracce di un antico insediamento agricolo che rappresenta uno degli esemplari meglio conservati, di ciò che dovevano essere le "Villae ruscticae romane".
Alcuni scavi hanno consentito di individuare diversi ambienti destinati a diverse operazioni legate alla coltivazione della terra e dei suoi prodotti. L'edificio costituito da numerosi ambienti che andavano a definire una zona abbastanza produttiva, tanto da identificare un ambiente adibito alla conservazione delle derrate, alcune vasche di decantazione.
Le strutture murarie oggi ancora visibili sono state inglobate in una casa colonica. Dall'analisi dei reperti recuperati il periodo di vita della villa è stato attribuito dal I a. C al III-IV d.C.

Non lontano dalla villa rusticae è stato scoperto un insediamento paleolitico, come si evince da alcuni reperti litici ed ossei che testimoniano che probabilmente l'uomo in quel periodo si dava esclusivamente alla caccia.

Testo tratto da: "Siti archeologici nel territorio della comunità montana italo-arbëreshe del Pollino"; a cura di D. De Presbiteris, G. Lanza, S. C. Papparella, S. Santandrea

Visite guidate ai castelli rupestri del Parco Nazionale del Pollino

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI CONTATTA L'A.S.D. POLLINO TRAIL:

Rimani aggiornato sulle nostre attività

Con la registrazione al servizio di newsletter, l'indirizzo email dell'utente viene inserito in una lista di contatti a cui potranno essere trasmessi messaggi email contenenti informazioni o aggiornamenti sulle attività svolte dalla associazione Pollino Trail, nel rispetto delle regole e dei principi previsti dal GDPR Reg. 679/16. L'utente ha la facoltà di rettificare, cancellare, limitare o opporsi all'uso e al trattamento dei dati personali raccolti. Per la lettura della informativa sulla privacy completa visitare la pagina "privacy policy".