Tecniche sportive

Manovre di alpinismo - Progressione su roccia

Cordata e catena di sicurezza

Un elemento basilare nella preparazione per una salita, è la verifica delle capacità tecnico-alpinistiche di tutti i componenti della cordata.

Manovre di Alpinismo

progressione su roccia: cordata e catena di sicurezza | alpinismo Parco Pollino

Un elemento basilare nella preparazione per una salita, è la verifica delle capacità tecnico-alpinistiche di tutti i componenti della cordata, queste devono adeguate alla salita che si sta per intraprendere, tenendo in considerazione anche un buon margine di sicurezza.
Per capacità tecnico-alpinistiche si intende:

Con margine di sicurezza si intende un “eccesso” di capacità tecnico-alpinistiche rispetto a quelle preventivabili per la salita che si vuole intraprendere.
Ciò è necessario poichè, durante la salita, possono verificarsi eventi, incidenti e situazioni imprevedibili come: (ad esempio)

La catena di sicurezza

Elementi fondamentali di una “cordata”, su parete di roccia, sono: la corda, l’imbragatura, la sosta, i rinvii (o “preparati”) e gli ancoraggi.
Il corretto utilizzo di questi elementi permette di muoversi, sull’itinerario che si vuole intraprendere, con una maggiore facilità e con la dovuta sicurezza.

La corda è il tramite tra i due alpinisti. La “cordata” è infatti composta da due, al massimo tre persone, ed è l’elemento fondamentale per la sicurezza della cordata.
Per le salite su roccia si utilizzano prevalentemente corde da 50 o 60 metri. Gli alpinisti si legano ai rispettivi capi della corda.

Nel caso di una cordata con tre componenti, le corde devono sempre essere due, per una formazione “a triangolo” che prevede un primo di cordata (che si lega al capo di entrambe le corde) e due secondi di cordata (che si legano ciascuno al capo di una sola corda). Il ruolo di primo di cordata è, in genere, svolto dall’alpinista più esperto e capace da un punto di vista tecnico-alpinistico.

E’ molto frequente che anche solo una coppia di alpinisti possa utilizzare due corde. In questo caso, i componenti della cordata si legano entrambi a tutti e due i capi delle corde.
Nella cordata a due componenti può esserci un solo primo di cordata, oppure un’alternanza tra i due alpinisti che, in accordo tra loro, salgono per primi un tratto di salita ciascuno. Tale progressione della cordata si definisce per questo “alternata” o “a comando alternato”.

ATTENZIONE: le indicazioni contenute o riconducibili a questa pagina sono state sintetizzate ed hanno unicamente lo scopo di fornire informazioni di base sulle tecniche sportive. Per un apprendimento pratico e completo delle tecniche e delle manovre affidarsi ad un istruttore o corso per sviluppare una conoscenza più approfondita e consapevole.

Fotografie di montagna di Gilberto Peroni

Alpinismo parco Nazionale del Pollino

GALLERIA FOTOGRAFICA