LE CIME PIU' ALTE DEL PARCO NAZIONALE DEL POLLINO

Escursioni Parco del Pollino

Serra Dolcedorme, con i suoi 2.267 metri di altitudine, costituisce la cima più elevata del massiccio del Pollino oltre che dell'intero arco appenninico meridionale.

Molto ripido il versante meridionale, che si getta nella piana di Sibari, caratterizzato da una grandiosa parete, la più imponente di tutta l'Italia meridionale.

Il Parco Nazionale del Pollino

Escursione Serra Dolcedorme - Parco Nazionale del Pollino

Il Serra Dolcedorme è la vetta più alta della Calabria e dell’intero Arco Appenninico Meridionale con i suoi 2267 metri di quota s.l.m.. Fa parte dell’area del Massiccio del Pollino, è parte fondamentale del parco e compreso, per intero, sul lato calabrese dell’area.

Flora e Fauna del Monte Serra Dolcedorme

Il Serra Dolcedorme è coperto, in gran parte, da alberi di faggio. Una delle piante di alto fusto presenti è naturalmente il Pino Loricato, con diversi esemplari secolari e solitari di notevole fascino e presente nonostante le estreme condizioni delle alte quote del monte. Si possono, inoltre, ammirare anche altre specie vegetali: il cardo pallottola coccodrillo, il ginepro ossicedro, la carlina zolfina e molte altre.

Per quanto riguarda la Fauna sono presenti, soprattutto d’estate, insetti di vario genere come grilli, vespe, scarabei e animali simili. Presenti, nelle aree più alte, le talpe e le lepri. Tra i volatili: il gheppio e il cardellino.

Glacialismo

Il suo attuale profilo risulta fortemente modellato dall'azione di antichi ghiacciai, con evidenti tracce soprattutto sul versante nord-occidentale, con la conca denominata fossa del Lupo, antica zona di accumulo delle masse ghiacciate che alimentavano il ghiacciaio del Frido.

I ghiacciai in ritiro, oltre ai depositi morenici, hanno abbandonato massi di notevoli dimensioni, i cosiddetti massi erratici. Caratteristici perché isolati e lontani da probabili punti di caduta, sono facilmente osservabili sui piani di Pollino e i piani di Acquafredda ad un'altitudine compresa tra i 1.800 e i 2.000 metri di quota.

Nevai stagionali, alcuni dei quali, di notevoli dimensioni, si sciolgono interamente solo in avanzata stagione estiva, sono presenti su tutte le vette più alte del massiccio, quindi anche sulla aguzza cima del Dolcedorme.

Origine del nome

Il nome Dolcedorme forse è riferito al profilo della montagna che, vista dal versante settentrionale, sembra una donna distesa e addormentata.

Serra Dolcedorme - Escursioni nel Parco Nazionale del Pollino

I sentieri escursionistici - Serra Dolcedorme

Itinerari scialpinistici - Serra Dolcedorme

Escursioni nel Parco Nazionale del Pollino

Scopri i sentieri e gli itinerari di escursionismo del Parco Nazionale del Pollino e trascorri una giornata immerso nella natura. Escursioni mozzafiato!

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI CONTATTA L'A.S.D. POLLINO TRAIL: