Tecniche sportive

Manovre di alpinismo

Il caschetto da alpinismo è uno degli strumenti più importanti per la protezione individuale, fondamentale per proteggere la testa da ogni possibile impatto.

Manovre di Alpinismo

Attrezzature e materiali da alpinismo - caschetto alpinismo

Il caschetto in alpinismo e arrampicata è un sistema per proteggere la testa da cadute di sassi, che possono essersi staccati da soli, fatti cadere dalle capre o altri animali che solitamente si trovano in montagna, o fatti precipitare accidentalmente dal compagno che precede.

Il caschetto è costituito da un involucro esterno di plastica leggera (alcuni modelli hanno il guscio esterno in fibra di carbonio o di vetro), un'anima di polistirolo (che costituisce la protezione vera e propria), vari strati di gommapiuma per rendere il caschetto più comodo in testa, ed un sistema di chiusura a sottogola. Alcuni modelli di caschetto hanno una predisposizione per il fissaggio di una lampada frontale.

Oggi, si trovano due diverse tipologie di caschi da alpinismo:

Caschi da alpinismo ad iniezione

I caschi da alpinismo ad iniezione (o caschi ibridi) sono realizzati con un materiale plastico duro (ABS o Polipropilene) che viene stampato (tecnica di stampaggio a iniezione) per prendere la forma del casco; viene successivamente applicata una calotta interna in polistirene, basilare per il buon funzionamento del casco. Nella parte superiore della calotta interna è presente uno strato in polistirene.

I caschi ad iniezione hanno un'ottima resistenza ai piccoli colpi per la presenza di un guscio esterno in materiale duro. Per colpi più duri agisce la parte interna in EPS (polistirene) che assorbe (se possibile) l'energia del colpo.

Caschi da alpinismo in-moulding

I caschi da alpinismo in-moulding sono realizzati dall'unione di una calotta esterna in policarbonato e una interna in EPS (polistirene). Il polistirene ricopre l'intera superficie del casco, funge da barriera protettiva assorbendo direttamente l’energia. I caschi da alpinismo in-moulding proteggono anche da forti impatti laterali, e risultano essere molto leggeri. Di contro hanno che sono più costosi dei caschi ad iniezione ed hanno vita più breve.

ModalitA' di utilizzo

Nell’indossare il caschetto è opportuno:

Controlli periodici

Prima e dopo ogni uso bisogna controllare il caschetto.Principalmente bisogna verificare che:

La vita media di un caschetto che non ha subito forti urti è di circa 5 anni. In caso di danno il caschetto non può essere riparato ma va sostituito.

Regole e precauzioni da seguire

Certificazioni

Fotografie di montagna di Gilberto Peroni

Alpinismo parco Nazionale del Pollino

GALLERIA FOTOGRAFICA