Grotta Campanella a Saracena | Parco Pollino

Santuario di frontiera degli Achei di Sibari

Ai piedi del monte Trieste nei pressi della Madonna della Fiumara, si snoda il percorso che porta alla Grotta Campanella. Il sentiero è facilmente percorribile a piedi.
Dalla strada che conduce verso San Marco, sulla destra, si trova il sentiero che porta alla cavità naturale, lunga una ventina di metri e larga due, facilmente visitabile in quanto non v'è nessun ostacolo che ne impedisce l'ingresso.

Secondo gli studiosi che la grotta fu utilizzata tra il VI° e VII° secolo a.C. come "santuario di frontiera della sibaritide". Le due campagne di scavi condotte dalla Soprintendenza Archeologica della Calabria, hanno portato alla luce cocci di ceramica, vasi di importazione corinzia e contenitori di produzione coloniale.
I reperti rinvenuti dimostrano che la cavità, utilizzata come tempio naturale pagano, accoglieva offerte votive per le divinità, probabilmente delle acque data la presenza di numerose sorgenti in prossimità del luogo.
Il notevole materiale reperito potrà fornire informazioni sulla grotta e sulla "manifestazione religiosa" che la località ispirava.

Visite guidate alle grotte rupestri del Parco Nazionale del Pollino

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI CONTATTA L'A.S.D. POLLINO TRAIL:

Rimani aggiornato sulle nostre attività

Con la registrazione al servizio di newsletter, l'indirizzo email dell'utente viene inserito in una lista di contatti a cui potranno essere trasmessi messaggi email contenenti informazioni o aggiornamenti sulle attività svolte dalla associazione Pollino Trail, nel rispetto delle regole e dei principi previsti dal GDPR Reg. 679/16. L'utente ha la facoltà di rettificare, cancellare, limitare o opporsi all'uso e al trattamento dei dati personali raccolti. Per la lettura della informativa sulla privacy completa visitare la pagina "privacy policy".