Tecniche sportive

Manovre di alpinismo - Progressione su roccia

Assicurazione ventrale

L’assicurazione ventrale è il tipo di assicurazione dinamica più moderna, entrata in uso comune in ambito alpinistico poiché permette una facile gestione di due corde appaiate.

Manovre di Alpinismo

Assicurazione ventrale

SECCHIELLO (o similare) IN VITA E OPERATORE AUTOASSICURATO AL VERTICE DELLA SOSTA FISSA BILANCIATA/AD ANELLO

L'assicurazione ventrale è il tipo di assicurazione dinamica più moderna, entrata in uso comune in ambito alpinistico poiché permette una facile gestione di due corde appaiate e perchè la corda, scorrendo facilmente nel freno, dissipa l’eventuale caduta in maggior tempo e con maggiore scorrimento di corda… Cosa che, se da una parte comporta cadute più “lunghe”, dall’altra genera minori sollecitazioni sulla catena di assicurazione.

Il freno è costituito da un secchiello (o altro attrezzo multifunzionale), che va obbligatoriamente utiizzato con un moschettone a pera con ghiera. L’attrito che si crea nel contatto tra la corda infilata nel secchiello e il moschettone, produce l’effetto frenante.
L’operatore (il secondo di cordata) si assicura al vertice della sosta fissa bilanciata/ad anello, mentre il freno che fa da assicurazione alla progressione del compagno è posto in vita, vincolato all’anello di servizio dell’imbrago.

Questo tipo di assicurazione può essere effettuata sia con una che con due corde. Importante è posizionare il primo rinvio direttamente sulla sosta (in corrispondenza del vertice del triangolo di sosta, o su uno dei due ancoraggi, ma solo se si tratta di ottime protezioni. In caso di caduta del compagno che sale da primo di cordata, qualora egli NON abbia posto un rinvio lungo la salita, freni come il secchiello risultano del tutto inefficaci a trattenere la caduta.

La scelta di questo sistema di assicurazione comporta SEMPRE il coinvolgimento fisico dell’operatore. In base alla gravità della caduta del compagno, l’assicuratore verrà (più o meno) sollevato dalla propria posizione e proiettato contro la parete.
Per limitare il più possibile tale inconveniente, è d’obbligo restare appesi alla sosta, o mantenere in tensione la propria autoassicurazione.

I pro e i contro dell’utilizzo dell’assicurazione ventrale

Pro

I vantaggi dell’assicurazione ventrale sono legati alla minor forza frenante che garantisce rispetto ad altri sistemi.

Contro

Gli svantaggi dell’assicurazione “ventrale” sono legati soprattutto al coinvolgimento dell’operatore nella fase della caduta.

ATTENZIONE: le indicazioni contenute o riconducibili a questa pagina sono state sintetizzate ed hanno unicamente lo scopo di fornire informazioni di base sulle tecniche sportive. Per un apprendimento pratico e completo delle tecniche e delle manovre affidarsi ad un istruttore o corso per sviluppare una conoscenza più approfondita e consapevole.

Fotografie di montagna di Gilberto Peroni

Alpinismo parco Nazionale del Pollino

GALLERIA FOTOGRAFICA