Tecniche sportive

Manovre di alpinismo: nodi alpinismo

Nodo barcaiolo

Il nodo barcaiolo si usa per bloccare la corda sul moschettone ed auto-assicurarsi alla parete. Solitamente è usato per l’autoassicurazione dei componenti la cordata.

Manovre di Alpinismo

nodi in alpinismo | nodo Barcaiolo per l'autoassicurazione | alpinismo Pollino

Nodo Barcaiolo

Il nodo barcaiolo è un nodo bloccante usato per fissare una corda ad un punto di ancoraggio.

Deve il suo nome, probabilmente, al fatto che viene utilizzato, nei porti, per legare le cime delle barche agli ormeggi del molo.

In alpinismo e arrampicata viene utilizzato, insieme ad un moschettone di sicurezza (cioè munito di ghiera), per collegare l’alpinista ad un punto di ancoraggio durante le manovre di autoassicurazione e di soccorso. Il barcaiolo è un nodo facilmente eseguibile, può essere sciolto con poche difficoltà anche se la corda è bagnata o è stata sottoposta a forte trazione.

Il barcaiolo permette di mutare, in maniera semplice, la distanza tra l'individuo e il punto di ancoraggio senza bisogno di sciogliere il nodo una volta che esso sia stato eseguito. Ciò consente all’alpinista di rimanere autoassicurato durante la regolazione della distanza.

Esecuzione del barcaiolo

Il barcaiolo è un nodo molto semplice da eseguire; è però necessario saperlo realizzare in qualsiasi posizione, con una mano sola e con la corda passante nel moschettone.

Con la corda nel moschettone, prendere con due dita un capo e, incrociandolo con l'altro capo, formare un'asola da mettere nel moschettone. La corda rimane così bloccata in entrambe le direzioni, si può facilmente regolare per allungare l'uno o l'altro capo ed il nodo può essere sempre facilmente sciolto.

Fotografie di montagna di Gilberto Peroni

Alpinismo parco Nazionale del Pollino

GALLERIA FOTOGRAFICA