Eventi e manifestazioni nel Parco del Pollino

XXVII Giornate Micologiche della CEMM

XXII Seminario UMI

Evento organizzato dalla Associazione Tartufi e Tartufai del Pollino e delle Serre

XXVII giornate micologiche della CEMM e XXII seminario UMI

6/12 OTTOBRE 2019 - Marina di Sibari (CS)

Conclusione, presso il Minerva Club Resort & Golf di Sibari, della XXVII edizione delle Giornate Micologiche C.E.M.M. (Confederazione Europea di Micologia Mediterranea) e del XXII Seminario U.M.I. (Unione Micologica Italiana), eventi del settore micologico che si sono svolti, dal 6 al 12 ottobre, in tutto il territorio del Parco Nazionale del Pollino.

Per la realizzazione di questi due importantissimi eventi, la C.E.M.M. e l'U.M.I. hanno delegato sul territorio calabrese l'Associazione Tartufi e Tartufai del Pollino e delle Serre di Castrovillari.
L'evento ha riunito ben oltre 130 grandi studiosi della micologia europea provenienti da ogni parte d'Italia e d'Europa (Repubblica Ceca, Bulgaria, Spagna, Francia e Norvegia).

Per lo studio delle specie fungine presenti nell'area del Parco (sia epigee che ipogee) sono state organizzate tantissime escursioni (circa 20) realizzate in collaborazione con l'Associazione Pollino Trail, con le Guide Ufficiali del Parco Nazionali del Pollino e con accompagnatori del CAI di Castrovillari.

Comunicato stampa dell'Associazione Tartufi e Tartufai del Pollino e delle Serre

"Il 6 ottobre 2019 avrà inizio, presso il Minerva Club Resort Golf di Sibari, l'importante edizione internazionale delle "XXVII Giornate Micologiche C.E.M.M. e XXII Seminario U.M.I." (CEMM Confederazione Europea di Micologia MediterraneaUMI Unione Micologica Italiana) edizione affidata dalla CEMM all'UMI che ha delegato il tutto alla cura logistica dell'Associazione Tartufi e Tartufai del Pollino e delle Serre di Castrovillari.

"La manifestazione si svolgerà nel nostro territorio: areale del Parco del Pollino e zone limitrofe, dal 6 al 12 ottobre ed è stata realizzata, come co-evento, con il contributo dell' Ente Parco Nazionale del Pollino.
Saranno presenti circa 130 micologi provenienti da diverse nazioni europee (Italia, Czech Republic, Bulgaria, España, France, Norway, Portugal) e studieranno le specie fungine del nostro Parco, sia epigee che ipogee. Interverranno alle conferenze scientifiche che si terranno giornalmente oltre 10 ricercatori tra i quali si annoverano alcuni tra i maggiori esperti e studiosi europei nell'ambito micologico dell'agricoltura, tartuficoltura, delle scienze dell'alimentazione. Sarà in effetti presente l'élite della micologia europea."

"Sono state invitate all'evento convegnistico e di ricerca, data l'importanza dello e in qualità di uditori, rappresentanze di alunni e docenti di tutti gli Istituti Scolastici Superiori del circondario: per loro è stato riservato anche uno spazio per poter vedere da vicino il lavoro dei ricercatori ogni pomeriggio nei momenti di analisi dei campioni micologici reperiti dagli stessi studiosi durante le escursioni mattutine, nei nove diversi percorsi previsti."

"L'Associazione Tartufi & Tartufai del Pollino e delle Serre curatrice dell'organizzazione logistica dell'evento, persegue, nei suoi scopi sociali, fini di salvaguardia e promozione del territorio ed è a stretto contatto con l'Ente Parco Nazionale del Pollino seguendone le linee ed i punti di orientamento in special modo per ciò che riguarda le iniziative di sviluppo sostenibile e delle finalità delle aree di interesse europee Natura 2000. L'Associazione nasce nel 2013 con il principale scopo sociale della salvaguardia e promozione del Tartufo Nero del Pollino (Tuber Uncinatum, Chatin 1887) e di tutto ciò che riguarda la micologia, la biodiversità e l'ambiente del territorio del Pollino sempre in un'ottica di Sviluppo Sostenibile: attraverso il tartufo quindi promuove la cultura (storia, tradizioni, usi e costumi) del territorio e, presso gli Istituti Alberghieri (IPSEOA di Castrovillari, Trebisacce, etc.) -sezione enogastronomica- stipulando iniziative di collaborazione e convenzioni, organizza seminari a sfondo micologico con esperti del settore facendo emergere le proprietà nutraceutiche del tartufo nero del Pollino e stimolando gli alunni a produrre ricette che possano anche esaltare la ricchezza di gusto e profumi di questi tesori naturali."